Ottava meraviglia

Narrativa e crescita personale

Narrare è una strada maestra per comprendere. Attraverso la storia che, come scrive Adriana Cavarero, viene sempre dopo, risulta, è possibile dare senso ai fatti di vita. Proprio perché il racconto consente la condivisione, il cambio di prospettiva; consente di dare ordine all’esperienza, intesa come esperienza vissuta e quindi nella sua unicità soggettiva.

Per queste ragioni adottiamo la narrazione come strumento di esplorazione dei vissuti e motore del cambiamento, sia in ambito aziendale, sia nel counseling individuale e di gruppo.

Ogni esperienza di vita è unica, ogni racconto dell’esperienza è unico e perciò meraviglioso, stupefacente, uno sguardo aperto sul mistero. La narrativa.